I Sardi Nuragici e Sibari della Magna Grecia


ROSEBUD - Arts, Critique, Journalism

SNGANS_841di Massimo Pittau. Nel 1960 ad Olimpia, sede del famoso santuario greco di Zeus Olimpio e degli altrettanto famosi “Giochi Olimpici”, è stata trovata una targhetta in bronzo, che è stata subito definita un «documento di straordinario interesse per la storia antica» in generale – e io aggiungo anche «per la storia della Sardegna antica» in particolare -. Questa targhetta porta scritto, in dialetto dorico e alfabeto acheo, i termini essenziali di un trattato di amicizia perpetua fra due potenze: Sibari coi suoi alleati da una parte ed i Serdáioi, cioè i Sardi dall’altra:«Si sono accordati i Sibariti con gli alleati ed i Serdáioi per una perpetua amicizia fidata e senza inganno. Garanti Zeus ed Apollo e gli altri Dèi e la città di Posidonia»(fig. 12).

È subito da precisare che per la identità dei Serdáioi coi Sardi non costituisce vera difficoltà la differenza delle vocali…

View original post 687 more words

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s